Questo sito o strumenti di terze parti, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento o per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.

 

Consulta la normativa sui cookie

 

Consulta la Cookie Policy

 

 

Comunicazioni e materiale utile ai Docenti delle scuole di ogni ordine e grado.

 

ALL'ATTENZIONE DI TUTTI I DOCENTI INTERESSATI

 ________________________________________________________

E' stato pubblicato l'allegato Decreto ministeriale n. 92  che detta disposizioni per l'attivazione dei percorsi universitari finalizzati al conseguimento  della specializzazione sul sostegno .

Il D.M. recepisce le modifiche apportate dalla legge di bilancio 2018 al Decreto legislativo 59/2017.

LE NOVITÀ RIGUARDANO PREVALENTEMENTE I REQUISITI DI ACCESSO AI PERCORSI PER CONSEGUIRE LA SPECIALIZZAZIONE PER LA SCUOLA MEDIA E PER LA SECONDARIA DI II GRADO ( ma riguarda anche la scuola dell'Infanzia e la scuola Primaria ).

Di seguito i nuovi titoli di accesso:

    • Abilitazione nella specifica classe di concorso 

Oppure

  •  Titolo di studio di accesso alla specifica classe di concorso + 24 CFU

Oppure

    • Titolo di studio di accesso alla specifica classe di concorso + abilitazione in altra classe di concorso o grado di istruzione

Oppure

    • Titolo di studio di accesso alla specifica classe di concorso e 36 mesi di servizio di cui almeno un anno nella specifica disciplina (non servono pertanto i 24 CFU)

 ____________________________________________________________

 ITP

· Fino al 2024/2025: Titolo di studio di accesso ai sensi della normativa

vigente (DPR 19/2016)  è il DIPLOMA

____________________________________

Invariati i requisiti di accesso per Infanzia e Primaria 

ovvero Diploma Magistrale ante 2001/02 

oppure Laurea in Scienze della Formazione Primaria.

______________________________________________

Per la ripartizione dei posti tra le diverse università, uscirà successivo  specifico Decreto del Ministro.

Rimaniamo in attesa del modulo presentazione domanda e relativa scadenza.

 

CISL SCUOLA PIEMONTE ORIENTALE

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (chiarimenti anno di prova.pdf)chiarimenti anno di prova.pdf 143 kB
Scarica questo file (i due percorsi a confronto.pdf)i due percorsi a confronto.pdf 65 kB
Scarica questo file (Incontro  neoimmessi.ppt)Incontro neoimmessi.ppt 2443 kB

 

 

 

Scuola di riferimento SECONDARIA – Comunicazione 07/2018

Si informa che, sul sito della Scuola di Riferimento competente per le nomine del personale docente dell’istruzione secondaria di primo e secondo grado, è pubblicata la Comunicazione n. 07/2018.mm-ss-ata 05 ottobre 2018 con oggetto “Personale docente – Istruzione secondaria. Convocazione tramite Scuola di riferimento per l’individuazione dei destinatari di contratti di lavoro a tempo determinato per la copertura dei posti residui a.s. 2018/2019”.

Il sito della Scuola di Riferimento è raggiungibile all’indirizzo internet: http://www.itiomar.it/

L’indirizzo e-mail dedicato è il seguente: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Riportiamo qui di seguito il comunicato unitario diramato da Flc CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, GILDA Unams,  dopo l’incontro di mercoledì 9 maggio con gli esponenti politici Lega e PD.

Oggi, 9 maggio, i segretari generali di Flc CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola e GILDA Unams hanno incontrato il sen. Mario Pittoni (Lega) e i sen. Simona Malpezzi e Andrea Marcucci (Partito Democratico) a seguito della richiesta inviata a tutte le forze parlamentari per definire una soluzione concreta alla questione dei diplomati magistrali.
I Sindacati hanno indicato come indispensabile un provvedimento normativo, da adottare con la massima urgenza, a beneficio di tutti coloro che stanno oggi prestando servizio nella scuola primaria o dell’infanzia in quanto assunti negli anni scorsi a seguito di provvedimenti cautelari, tenendo altresì conto dei diritti di eventuali controinteressati nell’applicazione dei suddetti provvedimenti. Si tratta di moltissimi insegnanti che, per effetto di un altalenante andamento della giustizia amministrativa, rischiano di perdere il lavoro con preoccupanti conseguenze per alunne e alunni e per l’ordinata ripresa del nuovo anno scolastico.
Le Organizzazioni sindacali hanno chiesto che nel provvedimento legislativo d’urgenza si preveda una procedura riservata che valorizzi il servizio prestato e metta la scuola nelle condizioni di affrontare un regolare avvio delle attività il prossimo 1° settembre.
Flc CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola e GILDA Unams confermano la volontà di incontrare anche le altre forze politiche già destinatarie dell’invito, confidando in una loro disponibilità
.

Roma, 9 maggio 2018

Francesco Sinopoli   Flc CGIL 
Maddalena Gissi   CISL Scuola 
Giuseppe Turi   UIL Scuola 
Rino Di Meglio   GILDA Unams